Aggiungere un podcast a Google Podcast Manager

Google podcast in esecuzione

Informazioni strategiche per far crescere il tuo podcast

Google Podcast Manager

Qualche tempo fa avevo parlato di come fare per indicizzare un podcast su Google, oggi invece ti voglio spiegare come visualizzare ed analizzare le statistiche degli ascoltatori del podcast provenienti da Google.

I principali dati che Google Podcast Manager raccoglie sono:

  • il numero di ascolti per programma e puntata,
  • il numero di ascolti per segmento di puntata,
  • la percentuale di ascolto per ogni puntata.

Per iniziare a raccogliere questi dati la prima cosa da fare è collegarsi al sito https://podcastsmanager.google.com e rivendicare il possesso del nostro podcast attraverso i 4 passaggi che Google mette a disposizione.

Passaggio 1 – inserire il feed RSS

Come primo passaggio ci viene chiesto l’indirizzo del feed RSS del podcast che vogliamo monitorare.

Ad esempio, se utilizzi Spreaker, per trovare l’indirizzo del feed RSS ti basta aprire la pagina del podcast e copiare l’indirizzo indicato tramite l’icona arancione vicino a quella dei social.

Esempio: ottenere l’indirizzo del feed RSS di un podcast su Spreaker trmite l’icona arancione

Una volta copiato l’indirizzo puoi tornare su Podcast Manager ed inserirlo.

Inserimento del feed RSS su Google Podcast Manager

NOTA: se nel momento in cui invii il feed ricevi il messaggio d’errore Questo programma non è al momento disponibile su Google significa che il tuo podcast non è stato ancora aggiunto a Google Podcast, per farlo ti rimando a questa guida.

Passaggio 2 – Verifica dei dati

Anteprima del feed appena inserito

Passaggio 3 – Verifica della proprietà

Per verificare la proprietà del podcast Google invierà una mail con un codice

Passaggio 4 – Proprietà verificata

Proprietà verificata con successo

Perché questi dati sono importanti?

Il mondo del podcasting sta esplodendo è sempre più content-creator annunciano la pubblicazione di un podcast. In un contesto del genere è fondamentale catturare e mantenere l’attenzione del pubblico e per farlo è necessario capire esattamente chi ti ascolta, quando ti ascolta e con quale dispositivo.

Proprio per questo Google ha lanciato Podcast Manager che permette di raccogliere in un unico punto le statistiche sulla fidelizzazione del pubblico tramite il numero di puntate riprodotte, il tempo cumulativo di riproduzione e la percentuale di completamento di ogni singolo episodio. Con questi dati capire in quali punti gli ascoltatori interrompono l’ascolto o quali sono le parti maggiormente apprezzate non sarà un problema.

Inoltre grazie al grafico con il numero di ascolti per giorno ti sarà facile capire qual è il momento migliore per pubblicare l’ultimo episodio del podcast.

Infine, grazie al report che mostra su quale dispositivo il tuo podcast viene riprodotto, potrai individuare subito se ti stai rivolgendo ad un pubblico che ascolta le tue puntate in mobilità utilizzando uno smartphone o se invece i tuoi ascoltatori preferiscono la comodità della casa ascoltandoti da uno smart-speaker.


Se questo post ti è stato utile puoi farmelo sapere lasciando un commento qui sotto oppure scrivendomi direttamente a t.me/lorenzomillucci.
Inoltre ti invito ad iscriverti al mio canale Telegram e a seguirmi su Twitter per non perderti nemmeno un post del mio blog. A presto!

Software engineer presso Slope.
Appassionato di videogame, nel tempo libero mi diletto a scrivere su questo blog.
Per non perderti nemmeno un post puoi seguirmi su Telegram!

Come integrare un podcast di Spotify in una pagina web

Embed del podcast da Spotify

Se hai un podcast accessibile da Spotify oggi ti mostrerò come fare per includerlo all’interno di una pagina web.

NOTA: per poter creare il miniplayer da “embeddare” in una pagina web è necessario che tu abbia installato l’applicazione desktop di Spotify.

Includere un singolo episodio del podcast

Per includere uno specifico episodio di un podcast all’interno di una pagina web la procedura da seguire è:

  • Clickare sui tre puntini in corrispondenza dell’episodio da includere
  • Condividi
  • Copia codice di incorporamento
Generazione del codice di incorportamento per uno specifico episodio del podcast
Generazione del codice di incorportamento per uno specifico episodio del podcast

Spotify ti fornirà un codice HTML tipo questo:

<iframe src="https://open.spotify.com/embed-podcast/episode/1H3tiZsTClwbXvxZZSQwfW" width="100%" height="232" frameborder="0" allowtransparency="true" allow="encrypted-media"></iframe>

che una volta inserito all’interno di una pagina web ti permetterà di ottenere un player come il seguente:

Includere l’ultimo episodio del podcast

Per includere un riproduttore sempre aggiornato con l’ultimo episodio uscito del podcast la procedura da seguire è:

  • Clickare sui tre puntini sotto il titolo del podcast
  • Condividi
  • Copia codice di incorporamento
 Generazione del codice di incorportamento per mostrare sempre l'ultimo episodio del podcast
Generazione del codice di incorportamento per mostrare sempre l’ultimo episodio del podcast

Spotify ti fornirà un codice HTML tipo questo:

<figure><iframe src="https://open.spotify.com/embed-podcast/show/5DsZVNVi7SwW7WDmU0joWr" width="100%" height="232"></iframe></figure>

che una volta inserito all’interno di una pagina web ti permetterà di ottenere un player come il seguente:

Includere il podcast in una pagina web

Per includere il podcast all’interno di una pagina web ti basta solo copiare il codice ottenuto da Spotify all’interno del codice HTML della tua pagina.

Inserimento del podcast all’interno di una pagina web

Includere il podcast in WordPress

Se hai intenzione di embeddare il podcast all’interno di una pagina realizzata con WordPress devi fare particolare attenzione al fatto che il blocco di testo in cui andrai ad incollare il codice di incorporamento fornito da Spotify sia di tipo HTML personalizzato. In caso contrario, al posto del riproduttore di Spotify, potresti visualizzare il codice di incorporamento come se fosse del testo.

Blocco di codice HTML di wordpress per includere il podcast
Blocco di codice HTML di WordPress per includere il podcast

Conclusioni

Se questo post ti è stato utile puoi farmelo sapere con un commento qui sotto  oppure scrivendomi direttamente a t.me/lorenzomillucci. Inoltre ti invito ad iscriverti al mio canale Telegram per non perderti nemmeno un post.

Software engineer presso Slope.
Appassionato di videogame, nel tempo libero mi diletto a scrivere su questo blog.
Per non perderti nemmeno un post puoi seguirmi su Telegram!

Indicizzare un podcast su Google Podcast

Google podcast

AGGIORNAMENTO 05/05/2020: Google ha cambiato il modo di indicizzare i podcast! Da oggi si può fare tutta la procedura direttamente da Google Podcast Manager

Che il 2019 sarebbe stato l’anno dell’audio si sapeva già da un po’. Nei primi 5 mesi d quest’anno un po’ tutti i big della tecnologia hanno iniziato a presentare innovazioni legate al mondo dei podcast.
Tra i tanti non poteva mancare Google che, dopo l’annuncio al Google I/O, da ieri ha finalmente iniziato ad aggiungere ai risultati di ricerca i podcast.

Risultati di ricerca di google per il podcast di The Verge

Come indicizzare il podcast

La prima cosa da fare è verificare che il podcast non sia stato già indicizzato da Google. Per verificarlo ti devi collegare ai Publisher Podcast Tool e provare a generare un link diretto per il tuo podcast inserendo il link al feed RSS del podcast.

Se il link viene generato correttamente non c’è null’altro da fare. I tuoi ascoltatori saranno già in grado di trovare le puntate del podcast all’interno della pagina di ricerca di Google e di ascoltarle utilizzando Google Podcast.

Nel caso il link non venga generato devi verificare che il sito web associato al podcast rispetti le linee guida definite da Google.

Errore: This RSS feed is not currently indexed by Google Podcasts

Se utilizzi una piattaforma come Spreaker o Buzzsprout per distribuire il tuo podcast allora la pagina assegnata alla tua trasmissione rispetta già i requisiti necessari all’indicizzazione da parte di Google. Per cui non devi far altro che aspettare i tempi necessari a Google ad indicizzarle.

Se invece il tuo podcast è ospitato su una tua piattaforma devi accertarti di aderire perfettamente alle linee guida di Google.
In particolare dovrai creare una pagina nel tuo sito che descriva chiaramente le tematiche affrontate nel podcast. Questa pagina dovrà essere linkata nel feed RSS del podcast e dovrai accertarti che all’interno della pagine sia presente il seguente codice:

<link type="application/rss+xml" rel="alternate"
      title="Your Podcast's Name" href="Your podcast's RSS url"/>

Quando aggiungi questo blocco di codice al tuo sito presta la massima attenzione ai seguenti punti:

  • Il codice deve essere incluso solo nella home page del podcast. Non includerlo in tutte le pagine del sito web;
  • Accertati che sia l’unico elemento della pagina ad avere il tag rel="alternate";
  • Verifica che l’attributo title abbia esattamente lo stesso titolo del podcast;

Una volta fatto tutto ciò non ti resta che aspettare che Google indicizzi la tua pagina web. Ogni cambiamento al sito web non avviene istantaneamente, Google può impiegare anche 2-3 settimane prima di iniziare ad indicizzare il tuo podcast. Sfortunatamente non c’è un modo per far sapere a Google dell’esistenza del tuo podcast, ma sono loro che scansionando il tuo sito web ne verranno a conoscenza (esattamente come avviene per le pagine web e le immagini).
Puoi verificare l’effettiva indicizzazione del podcast utilizzando il tool Publisher Podcast Tool.

Hai già aggiunto il tuo podcast all’indice di Google? Puoi farmelo sapere con un commento qui sotto oppure scrivendomi direttamente nel mio canale Telegram oppure scrivendomi direttamente a t.me/lorenzomillucci.

Software engineer presso Slope.
Appassionato di videogame, nel tempo libero mi diletto a scrivere su questo blog.
Per non perderti nemmeno un post puoi seguirmi su Telegram!