Google Chrome: Disabilitare la richiesta di iscrizione alle notifiche

Richiesta di iscrizione alle notifiche

Richiesta di iscrizione alle notifiche da parte di facebook

Quante volte aprendo una pagina web ti sei dovuto districare tra richieste di iscrizioni alla newsletter, banner pubblicitari invadenti e richieste d’iscrizione alle notifiche prima di poter leggere il contenuto della pagina? A me succede molto più spesso di quanto vorrei.

In questo post ti voglio svelare il metodo per disattivare completamente il pop-up di richiesta di iscrizione alle notifiche di una pagina web utilizzando Google Chrome.

Disattivare le notifiche

Per disattivare il pop-up di richiesta del permesso di inviare le notifiche ti basta aprire Google Chome, premere i tre puntini in alto a destra, e clickare la voce impostazioni. Scorrendo la pagina con tutte le impostazioni del browser, in fondo, dovrai premere il pulsante Avanzate e alla sezione Privacy e sicurezza selezionare la voce Impostazioni sito.

Impostazioni google chrome
Impostazioni -> Avanzate -> Impostazioni sito

A questo punto, premendo la voce Notifiche si aprirà una pagina da cui gestire tutti i siti a cui ti sei iscritto per la ricezione di notifiche. Per disattivare completamente il pop-up di richiesta di iscrizione alle notifiche ti basta disabilitare la voce Bloccato.

disattivazione pop-up notifiche

Rimuovendo la spunta da Bloccato non verrà mai più mostrato il pop-up di richiesta di iscrizione alle notifiche

A questo punto il gioco è fatto, d’ora in poi nessun sito mostrerà più i fastidiosi pop-up di richiesta di iscrizione alle notifiche 🎉️
Leggi questo articolo per sapere come disattivare le notifiche anche sulla versione chromium-based di Microsoft Edge.

Per non perderti nemmeno un post del blog puoi iscriverti al mio canale su Telegram oppure contattarmi direttamente a t.me/lorenzomillucci.

Microsoft Edge: Disabilitare la richiesta di iscrizione alle notifiche (Chromium-powered)

Richiesta di iscrizione alle notifiche da parte di facebook

La possibilità di ricevere notifiche direttamente dai siti che consultiamo frequentemente è decisamente molto utile, tuttavia molte volte mi capita di aprire un sito solo per consultare una singola notizia o leggere un certo contenuto senza che abbia alcun interesse specifico alle notifiche di quel sito.

In questo post ti voglio svelare il metodo per disattivare completamente la richiesta di iscrizione alle notifiche di un sito web utilizzando Microsoft Edge (la versione in sviluppo basata su chromium).

Disattivare le notifiche

Per disattivare il pop-up di richiesta del permesso di inviare le notifiche ti basta aprire Edge, premere i tre puntini in alto a destra, e clickare la voce settings (icona a forma di ingranaggio). Si aprirà la pagina con tutte le impostazioni del browser in cui devi selezionare dal menù di sinistra la voce Site permissions e premere sulla voce Notifications.

Settings -> Site permissions -> Notifications

A questo punto verrà mostrata una pagina da cui puoi visualizzare e gestire i siti a cui hai dato il permesso di mostrare notifiche e quelli a cui invece non l’hai concesso. Per disattivare completamente il pop-up di richiesta di iscrizione alle notifiche ti basta deselezionare la voce Ask before sending.

Rimuovendo la spunta su Ask before sending non verrà mai più mostrato il pop-up di richiesta di iscrizione alle notifiche

A questo punto il gioco è fatto, d’ora in poi nessun sito mostrerà più i fastidiosi pop-up di richiesta di iscrizione alle notifiche 🎉️
Leggi questo articolo per sapere come disattivare le notifiche anche su Google Chrome.

Per non perderti nemmeno un post del blog puoi iscriverti al mio canale su Telegram oppure contattarmi direttamente a t.me/lorenzomillucci.

MilleCloud: OpenVPN impossibile stabilire una connessione

Subito dopo l’installazione di MilleCloud potrebbe capitare che all’avvio del programma venga mostrato il seguente messaggio d’errore:

ATTENZIONE: Si è verificato un errore nell'avvio del servizio OPENVON impossibile stabilire una connessione. Errore numero: -9000

Per risolvere questo problema è sufficiente eseguire il programma come amministratore. Per farlo ti basta fare un click destro sull’icona del programma RRS.NET – RRS.tab , spostarti nella scheda Compatibilità e mettere una spunta nella checkbox Esegui questo programma come amministratore.

D’ora in poi il programma verrà avviato sempre con i massimi privilegi di sistema e non dovrebbe più presentarsi il messaggio d’errore.

Conclusioni

Se questo post ti è stato utile puoi farmelo sapere con un commento qui sotto oppure mandanomi un messaggio direttamente a t.me/lorenzomillucci. Inoltre ti invito ad iscriverti al mio canale Telegram per non perderti nemmeno un post.

Chrome: Installare un certificato SSL self-signed da Ubuntu

Molto spesso durante lo sviluppo di applicazioni web è necessario riprodurre all’interno del proprio PC esattamente lo stesso ambiente che verrà utilizzato poi nel server in produzione. Grazie a Docker è semplice riprodurre in locale la stessa configurazione software utilizzata del server. Tuttavia spesso accade che non si abbia a disposizione un certificato SSL firmato da un autorità valida da sfruttare nell’ambiente locale per cui, provando ad accedere all’applicazione da un browser, si ottiene il messaggio di avviso “la connessione non è privata”.

Con questo post voglio spiegarti come aggiungere un certificato SSL all’archivio utilizzato da Google Chrome in modo da evitare di ricevere i messaggi di errore dal browser.

La connessione non è privata NET:ERR_CERT_AUTHORITY_INVALID

Perché su Linux non basta un doppio click sul file del certificato?

La risposta alla domanda è molto semplice: quando utilizzi una distribuzione Linux, Google Chrome non utilizza lo stesso archivio di certificati del sistema operativo.
Tale scelta da parte degli sviluppatori è stata dettata dal fatto che non esiste un unico software di gestione dei certificati comune a tutto il mondo Linux ma ogni distribuzione implementa un meccanismo differente.
A causa di ciò, mentre su Windows e Mac OS X basta aggiungere con un doppio click un certificato all’archivio del sistema operativo affinché venga automaticamente accettato da Chrome su Linux questa procedura non porta ad alcun risultato.
Infatti su Linux viene utilizzato come gestore dei certificati la libreria Mozilla Network Security Services (NSS). Di conseguenza, per far riconoscere un certificato a Chrome, è necessario aggiungerlo direttamente all’archivio gestito da questa libreria.

Aggiungere il certificato

La prima cosa da fare per poter aggiungere un certificato SSL a Google Chrome è installare certutil. Tramite questo pacchetto è possibile andare ad aggiungere ed a rimuovere i certificati gestiti dalla libreria NSS.
Per installarlo puoi usare il seguente comando da terminale:

sudo apt install libnss3-tools

NOTA: a seconda della versione del sistema operativo questo pacchetto potrebbe essere già incluso all’interno della distribuzione in uso.

Una volta che il pacchetto è stato installato all’interno del sistema, per aggiungere un certificato (con estensione .crt) all’archivio dei certificati puoi utilizzare il seguente comando (ricordandoti di rimpiazzare il placeholder FILE_CRT con il nome effettivo del tuo certificato):

certutil -d sql:$HOME/.pki/nssdb -A -t "P,," -n FILE_CRT -i FILE_CRT

Per verificare che l’aggiunta del nuovo certificato SSL sia andata a buon fine puoi farti restituire la lista di tutti i certificati aggiunti all’archivio NSS utilizzando il seguente comando:

certutil -d sql:$HOME/.pki/nssdb -L

Se tutto sarà andato a buon fine, riavviando Chrome, non dovresti più ricevere il messaggio d’errore riguardante la connessione non privata.

Fonti:
Documentazione Network Security Services
Documentazione Chromium